HOMEricerca contenuti per ...argomentimodulisticacimiteri

Cimiteri

Servizi - servizio di polizia mortuaria Il comune di Sarre è dotato di due cimiteri, uno situato a Sarre Capoluogo e l'altro a Chesallet, entrambi gestiti direttamente dal Comune. L'Assessore preposto è il Signor COME' Ugo e l'ufficio competente al Servizio di Polizia Mortuaria, è quello dei Servizi Demografici. Il Comune, nel corso dell' anno 2006, si è dotato di un nuovo regolamento comunale che disciplina tale servizio.

Chi può essere ammesso nei cimiteri del Comune di Sarre

  • le persone decedute nel comune di Sarre o che, ovunque decedute, avevano nel comune, al momento della morte, la propria residenza;
  • i titolari o membri della famiglie proprietarie di tombe private;
  • le persone che risultano essere nate nel comune di Sarre;
  • le persone che non risultano più essere residenti, perché ospitate presso delle case di riposo;
  • i resti mortali e le ceneri delle persone sopra indicate;
  • i resti mortali di genitori, coniugi e figli;
  • Le persone non residenti nel Comune di Sarre al momento del decesso e decedute fuori di esso, ma che siano state in esso residenti per almeno dieci anni;
  • Le persone non residenti nel comune di Sarre e decedute fuori di esso, parenti entro il II° di persone residenti nel comune;
  • Non residenti nel Comune di Sarre e decedute fuori di esso, legate in vita da un vincolo matrimonio o di convivenza o da un legame di parentela entro il I° con persone decedute e sepolte nel cimitero comunale;
  • Nei due cimiteri comunali di Sarre e Chesallet sono accolte, compatibilmente con la disponibilità degli stessi e secondo quanto previsto dall’articolo 5 del presente regolamento, i cadaveri, i resti mortali e le ceneri delle persone che avevano al momento della morte la prpia residenza nei rispettivi territori parrocchiali o che vi siano nate o che risultino avervi avuto la residenza in vita.

Tariffe cimiteriali

Le tariffe cimiteriali sono disciplinate dal Regolamento Comunale e aggiornate annualmente, in base agli indici ISTAT.
Le novità più rilevanti riguardanti le tariffe cimiteriali che prima non erano dovute sono:

  • l'onere per la prestazione del necroforo comunale;
  • l'onere per le fosse in terra.

Per quanto concerne l'apertura, muratura e successiva chiusura dei loculi ovvero per lo scavo e il reinterro nelle fosse in terra , è fatto obbligo al privato di avvalersi sempre delle prestazioni del necroforo comunale, fermo restando il divieto di provvedervi personalmente o per il tramite di impresa di fiducia.

Tariffe Cimiteriali in Euro
Concessione quindicinale di fossa per inumazione dei feretri nei campi comuni200,00
Concessione ventennale di loculo per tumulazione dei feretri1.900,00
Concessione ventennale di celletta ossario per tumulazione resti provenienti da estumulazione500,00
Concessione venticiquennale di celletta ossario per tumulazione resti provenienti da esumazione500,00
Concessione ventennale di nicchia cineraria per tumulazione ceneri provenienti da cremazione conseguente ad estumulazione500,00
Concessione venticinquennale di nicchia cineraria per tumulazione ceneri provenienti da cremazione conseguente ad esumazione500,00
Concessione quarantennale di nicchia cineraria per tumulazione ceneri provenienti da cremazione conseguente al decesso500,00
Concessione o rinnovo del diritto d'uso di aree per la realizzazione di tombe di famiglia (escluso costo del manufatto) e per le sepolture private a inumazione600,00
Prestazioni fornite dal necroforo comunale in tombe private, per l'apertura e successiva chiusura di loculi nelle tumulazioni, scavo e reinterro nelle inumazioni anche nelle fosse comuni, compresa la fornitura del materiale di muratura200,00
Prestazioni fornite dal necroforo comunale per l'apertura e successiva chiusura di cellette ossario e nicchie cinerarie, compresa la fornitura del materiale di muratura150,00

Durata delle concessioni cimiteriali

La durata è fissata:

  • in 99 anni per le tombe di famiglia, con possibilità di riduzione in caso di estinzione della famiglia fino al raggiungimento dei 20 anni di tumulazione;
  • in 20 anni per gli ossari e le nicchie cinerarie individuali in seguito ad estumulazione;
  • in 25 anni per gli ossari e le nicchie cinerarie individuali in seguito ad esumazione;
  • in 40 anni per gli ossari e le nicchie cinerarie individuali in seguito a cremazione conseguente al decesso;
  • in 20 anni per i loculi;
  • in 15 anni per le fosse in terra.

A domanda dei familiari e sempre che vi sia spazio sufficiente, è consentita la possibilità di inumare una o più cassette contenenti resti mortali o ceneri in una fossa, solamente se già occupata da feretro. In ogni caso resta ferma la scadenza originaria della fossa.
E’ altresì concesso collocare cassette per resti mortali e urne cinerarie fino a completa capienza del sepolcro in tutte le tipologie di sepoltura a tumulazione, purché già occupate da feretro. In ogni caso resta ferma la scadenza originaria della concessione.

Cosa fare quando si verifica un decesso

Se il decesso è avvenuto in un ospedale e quindi non nel territorio del Comune di residenza, bisogna mettersi in contatto con il proprio Comune solo per comunicare la data del funerale e se s'intende richiedere la disponibilità di un loculo, ossario o un posto in terra, nel cimitero comunale interessato, perché per quanto riguarda la denuncia di morte, verrà effettuata dall'ospedale e trasmessa al comune dove è ubicato l'ospedale che ne compilerà l'atto e lo trasmetterà al comune di residenza della persona defunta.
Se invece il decesso è avvenuto nel comune di residenza, bisognerà chiamare subito il proprio medico curante o la guardia medica, che effettueranno la constatazione di morte e in seguito, se la morte è di tipo naturale si chiamerà l'Ufficio di Igiene Pubblica, situato in via Saint Martin de Corléans (AO) dal lunedì al venerdì mattina, dalle 7,30 alle 13,30 ai seguenti recapiti telefonici: 0165/546074 - 546075, dal venerdì pomeriggio, sabato e domenica festivi compresi, bisognerà chiamare il 118
E' importante che all'atto della chiamata si specifichi se il defunto verrà cremato.
L'ufficiale sanitario è tenuto ad accertare il decesso, non prima che siano trascorse le 15 ore e non oltre le 30 ore.
Se la morte risultasse di tipo violento (avvelenamento, impiccagione ecc.), bisognerà avvisare i carabinieri e in seguito l'ufficio di medicina legale situato ad Aosta in via Chaligne dal lunedì al venerdì dalle 8,00 - 13,00 alle 14,00 - 16,00 al seguente recapito telefonico: 0165/543798 e fuori dall'orario indicato ai seguenti numeri di reperibilità: 3357385728
L'Ufficiale Sanitario dopo aver effettuato la constatazione di morte, rilascerà ai famigliari due documenti da portare in comune all'Ufficio Servizi Demografici, che in base a quella documentazione redigerà l'atto di morte alla presenza di un famigliare o conoscente che sottoscriverà l'atto e in tempo reale sarà possibile avere tutti i certificati necessari.
Bisognerà poi richiedere compilando un apposito modulo all'Ufficio Servizi Demografici, la disponibilità dei cimiteri comunali (loculo, ossario, fossa in terra) e per i titolari di tomba di famiglia comunicare l'ubicazione della tomba e concordare con il necroforo l'apertura e la chiusura della stessa con il pagamento dei relativi oneri. Tutte le richieste vanno fatte in marca da bollo da euro 14,62.

I loculi vengono assegnati soltanto al momento del decesso, su richiesta scritta del familiare del defunto, e in ordine progressivo dei loculi disponibili.

Cosa fare successivamente al decesso

Una volta fatta la richiesta per l'eventuale concessione di loculo, ossario o posto in terra, sarà compito dell'Ufficio Servizio Demografici, inviare ai richiedenti una comunicazione scritta contenente l'importo da pagare, che verrà redatta in seguito al pagamento.

Auspichiamo, che queste precisazioni siano state utili a chiarire eventuali dubbi e perplessità, per un migliore funzionamento del servizio cimiteriale comunale e rimaniamo a disposizione per eventuali informazioni al numero telefonico 0165/215601 o per e-mail.

Modulistica precompilabile

DOC - 32,00 KBRichiesta cimiteriale | DOC - 32,00 KB

Ricerca
contenuti per ...

UTILITÀ - privacy - accessibilità - mappa del sito - Numeri utili

COMUNE DI SARRE - Loc. Tissoret, 39 - 11010 Sarre (AO) - Valle d'Aosta - Tel. 0165 21 56 11 - Fax 0165 21 56 56 - Posta elettronica: info@comune.sarre.ao.it - PI 00091850073